Comunicati Stampa

GRADUATORIE D'ISTITUTO II FASCIA


La UIL SCUOLA della Campania ha scritto alla Segreteria PD della CAMPANIA per sostenere le motivazioni della protesta contro lo stesso PD di migliaia di docenti precari, che da anni con il loro lavoro hanno consentito il funzionamento delle scuole statali e pubbliche, che hanno valutato e scrutinato gli alunni, che sono stati impegnati nelle commissioni degli esami di stato e che dopo anni di servizio, con un provvedimento legislativo, sono stati ammessi e stanno frequentando i corsi universitari "cosiddetti PAS" per il conseguimento dell'abilitazione all'insegnamento. Il Partito Democratico con un comunicato ufficiale ha espresso “grande soddisfazione per il decreto per l'aggiornamento delle Graduatorie d'Istituto” che mette al palo e ferma il lavoro, anche se precario, dei giovani docenti vanificando le giuste aspettative di lavoro, generando apprensione e disagio ai precari e alle loro famiglie.

FLC CGIL, CISL SCUOLA e UIL SCUOLA della Campania esprimono soddisfazione per come sta  evolvendo la situazione dell’avvio dei corsi di abilitazione PAS per i docenti precari di educazione e strumento musicale, unici, tra i tanti delle scuole secondarie, ancora senza certezze di poter conseguire l’abilitazione in tempo utile per l’inserimento nelle prossime graduatorie di istituto per le supplenze.

 

AVVIO IMMEDIATO DEI CORSI PER LE ABILITAZIONI SPECIALI
I DOCENTI PRECARI DELLA SCUOLA DEVONO AVERE TUTTI LE STESSE OPPORTUNITÀ

L’Amministrazione scolastica campana, di concerto con Università, Conservatori e Accademia BB.AA., è stata tra le prime ad “attivare” i corsi PAS (percorsi abilitanti speciali) per tutte le classi di concorso delle scuole secondarie di I e II grado.
Questo, però, non è sufficiente . Bisogna urgentemente passare dalla fase di “attivazione” a quella dell’effettivo avvio dei corsi, assicurando a tutti i lavoratori le stesse condizioni ed opportunità, evitando disparità di trattamento nell’utilizzo del titolo abilitante, che alimenterebbe ulteriori divisioni e contrapposizioni tra i precari, esasperando la già allarmante situazione di emergenza sociale e occupazionale della nostra regione.

COMUNICATO RIPARTIZIONE IMMISSIONI IN RUOLO

ASSISTENTI AMMINISTRATIVI

 

LA UIL SCUOLA DI NAPOLI IN MERITO ALLA RIPARTIZIONE DEL CONTINGENTE ATA PER LE IMMISSIONI IN RUOLO

 

C H I E D E

 

CHE VENGA PRESA IN DEBITA CONSIDERAZIONE LA MOBILITA’ PROFESSIONALE DA ASSISTENTE AMMINISTRATIVO A DSGA IN QUANTO GLI AVENTI TITOLO AL PASSAGGIO NELLA PROVINCIA DI NAPOLI SONO SOLO 17 A FRONTE DI 13 POSTI DISPONIBILI DI DSGA.

TALE OPERAZIONE, INOLTRE, LIBERANDO POSTI DI ASSISTENTE AMMINISTRATIVO, CONSENTE ANCHE DI INCREMENTARE IL CONTINGENTE PER LE IMMISSIONI IN RUOLO DI  DETTO  PROFILO, NONCHE’ DI ASSICURARE  ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE UN REGOLARE FUNZIONAMENTO AMMINISTRATIVO.


.

SI CONTINUA A COLPIRE LA SCUOLA: ORA TOCCANO LE POSIZIONI ECONOMICHE DEL PERSONALE ATA


INACCETTABILE  E  GRAVISSIMO IL BLOCCO DELL’EROGAZIONE DEL BENEFICIO ECONOMICO RELATIVO ALLA PRIMA E SECONDA POSIZIONE ECONOMICA DEL PERSONALE ATA E IL RECUPERO DELLE SOMME EROGATE CON DECORRENZA 01/09/2011

Se da un lato l’amara sorpresa per 90 mila insegnanti e ATA con un prelievo dallo stipendio di 150 euro,  a seguito di una forte pressione sindacale sembra avviarsi ad una soluzione positiva, così come testimoniato dal comunicato del  premier Letta, un’ altra nota del MIUR  continua a colpire il personale della scuola con la questione relativa al blocco dell’erogazione del beneficio economico relativo alla prima e seconda posizione economica del personale ATA e il recupero delle somme erogate con decorrenza 01/09/2011.

Chi è online

Abbiamo 75 visitatori e nessun utente online

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!
Cliccando qualsiasi link su questa pagina si autorizza l'utilizzo dei cookie.
Garante Privacy - Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie