24 ottobre 2015:
NO alla 107/2015 SI AL CONTRATTO

La scuola campana continua la mobilitazione:
a Napoli una tamburriata per la scuola pubblica.

La legge 107 ha contenuti inaccettabili, trasforma le comunità educative in sistemi farraginosi, mortificandone le professionalità, stravolgendo l'organizzazione democratica, ostacolando la compartecipazione del progetto educativo.

La  legge 107 deve essere cambiata!

SONO INACCETTABILI

  • la mancata autorizzazione dei 7000 posti in ruolo per il personale ATA e la sospensione di ogni forma di valorizzazione professionale;
  • l’esclusione della scuola dell’infanzia dalla fase  C del piano assunzionale e l’inquietante progetto della scuola da 0 a 6 anni;
  • l'esclusione dal piano assunzionale di docenti abilitati e/o con oltre 36 mesi di servizio;
  • l'introduzione di meccanismi premiali, mediante valutazioni affidate a alunni e genitori;
  • l'attribuzione ai dirigenti del potere di scelta dei docenti dagli albi territoriali, in violazione del dovere di imparzialità e trasparenza dell'Amministrazione, per di più in danno di regole contrattuali sulla mobilità;
  • la lesione della libertà di insegnamento con meccanismi di forte condizionamento.

CONTINUIAMO LA PROTESTA

  • contro una visione vecchia del sistema scolastico,
  • contro l'aumento dei carichi di lavoro ope legis,
  • contro un modello organizzativo basato su controlli e valutazioni gerarchiche, che nulla porterebbe al miglioramento del sistema.

Il mondo della scuola è stanco di essere offeso e privato di risorse e diritti.

  • L'autonomia scolastica deve avere concreta attuazione; 
  • la libertà d'insegnamento deve essere rispettata;
  • le professionalità della conoscenza devono essere RICONOSCIUTE TUTTE, ATA, DOCENTI E DIRIGENTI SCOLASTICI e valorizzate con un urgente RINNOVO CONTRATTUALE!

Il giorno 24 ottobre p.v. tutta la Campania sarà mobilitata per la grande manifestazione regionale a Napoli.   Il concentramento sarà dalle ore 9,00 in Piazza Matteotti. Il successivo corteo  muoverà verso la Prefettura in Piazza del Plebiscito, passando per via Diaz, via Medina, Piazza Municipio, via Vittorio Emanuele III, via San Carlo, Piazza Trieste e Trento.
Invitiamo tutti le lavoratrici e i lavoratori della scuola statale campana a partecipare all'iniziativa, contribuendo ad animarla con ogni forma di strumento a percussione, anche improvvisata.

 

Chi è online

Abbiamo 93 visitatori e nessun utente online

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!
Cliccando qualsiasi link su questa pagina si autorizza l'utilizzo dei cookie.
Garante Privacy - Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie