Uil Scuola Napoli

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Dirigenti Scolastici Decreto TAR Campania - Concorso D.S.

Decreto TAR Campania - Concorso D.S.

E-mail Stampa PDF

Pibblicato decreto monocratico pronunciato dal TAR Campania in data odierna, con il quale viene disposta l’ammissione, con riserva ed in attesa dell’udienza del 11 gennaio p.v., alla prova scritta del Concorso per Dirigente scolastico.

Di seguito i file.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Dicembre 2011 15:39  

Sponsored Links



Notizie flash

SINTESI DELL’INCONTRO TRA IL DIRETTORE DELL ‘USR PER LA CAMPANIA E LE O.O.S.S. AREA V

Si è svolta questa mattina la riunione tra il Direttore Regionale e le OO.SS. dell'Area V, per discutere il seguente o.d.g.:
1. C.M. 30 /2014: assegnazione compiti connessi con l'autonomia;
2. stato di avanzamento del concorso DS;
3. suddivisione in fasce II.SS.;
4.  stipula contratti DS triennio 2013/16.

 
Organico di diritto personale docente

Il giorno 27 marzo e' proseguito il confronto, tra il Miur e le organizzazioni sindacali, sull'organico del personale docente per all'anno scolastico 2014/15.
Per il Miur erano presenti il Capo Dipartimento, Dott, Chieppetta, e il Dott. De Angelis, per la UIL scuola ha partecipato Pasquale Proietti.
La circolare ricalca quella dello scorso anno. La nuova bozza illustrata dal Miur ha recepito alcune delle osservazioni presentate dai sindacati nei precedenti incontri, mentre non hanno trovato riscontro quelle relative ai possibili aggiustamenti sulle  atipicità, in vista di una revisione dell'ordinamento delle classi di concorso.

 
Organici ATA: per la Uil serve una profonda riorganizzazione

In data 27 marzo è proseguito il confronto tra Organizzazioni Sindacali Scuola e MIUR sulle problematiche dell’organico ATA. Per la UIL Scuola ha partecipato Antonello Lacchei
I rappresentanti del MIUR hanno presentato dati analitici sulle aggregazioni di posti per tipologia di istituto e per profilo e i risultati complessivi dello sviluppo delle tabelle attualmente in uso. Dall'esame degli stessi è chiaramente emerso che non ci sono grandi margini di manovra e che il sistema, per funzionare, va completamente ripensato.