Si è da poco concluso l'incontro con il Direttore Generale sul Contratto Regionale. Per l'UIL hanno partecipato Alfonso Marotta e Pasquale Bosone.
Tutti i Sindacati hanno chiesto che la bozza del Contratto, contenente l'accordo sulla retribuzione di risultato e di posizione, venisse divisa in due parti per evitare confusioni e procedere analiticamente a discutere di ogni singolo problema. Il Direttore, di fronte alla ferma presa di posizione della parte sindacale ha accettato di scindere i Contratti.

La proposta dell'Amministrazione - relativamente all'indennità di risultato arretrato -  prevede le seguenti retribuzioni:

a. s. 2006/07  Euro 1.405,94
a. s. 2007/08  Euro 1.434,84
a. s. 2008/09  Euro 1.426,51
a. s. 2009/10  Euro 1.377,60

per un totale di Euro 5.644,89

Ognuno può farsi il calcolo di quanto prenderà, secondo l'anno in cui ha iniziato a lavorare da DS.
Su queste cifre siamo tutti d'accordo, per cui non avremo difficoltà a firmare il Contratto il 6 aprile p.v. quando si aprirà anche la discussione sulla retribuzione di risultato. Su quest'ultima retribuzione  e sull'indennità di risultato, a decorrere dall'a.s. 2010/11, le proposte dell'Amministrazione non soddisfano le nostre richieste e se continueranno ad essere le stesse difficilmente si arriverà all'accordo.
Sono stati, poi, affrontati altri argomenti. In modo particolare sono state chieste informazioni sui pensionamenti. Le risposte sono state:

a - i pensionati sono 114;
b - le proroghe che possono essere concesse sono 39, ma per queste si attende l'approvazione della Funzione Pubblica;
c - le 32 seconde proroghe (per chi ha 67 anni) non saranno accolte.

Chi è online

Abbiamo 286 visitatori e nessun utente online

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!
Cliccando qualsiasi link su questa pagina si autorizza l'utilizzo dei cookie.
Garante Privacy - Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie