Oggi si è avuta l’ennesima riprova di come la buona Scuola italiana sia finita in cattive mani; con la pubblicazione dei trasferimenti interprovinciali della scuola primaria abbiamo assistito alla più grande confusione,una sorta di caos primordiale nell’assegnazione delle sedi di titolarità di migliaia di colleghi docenti. Il Miur è riuscito a superarsi nell’elenco delle magre figure, dopo quella relativa ai trasferimenti della scuola dell’infanzia ha raggiunto livelli inimmaginabili di errori e omissioni che hanno determinato sconforto, delusione e rabbia.

Parodiando un vecchio adagio napoletano potremmo dire che “amm mis a pazziell man e criatur !!!!!” se non fosse che tutto ciò determina sofferenza e incertezza in centinaia di persone. Le persone che i nostri governanti hanno dimenticato associandole solo a numeri.
La UIL scuola di Napoli è e sarà a fianco delle persone, anche e sopratutto in questi giorni di caldo e ferie,  con ricorsi e azioni legali a difesa e tutela dei diritti di quanti hanno subito la negazione degli stessi.
Infine per non aggiungere ulteriore confusione in merito alla chiamata del docente dall’Ambito la uil scuola della campania propone il rinvio della procedura al prossimo anno scolastico, al fine di evitare  una  confusa, errata e contraddittoria applicazione ma anche perché tutti hanno diritto di usufruire delle ferie compresi i Dirigenti Scolastici.
Per l’assistenza agli iscritti la uil scuola di Napoli comunica che osserverà gli sessi orari di apertura.

Il Segretario Salvatore Cosentino.

Attachments:
Download this file (Wd0000004.doc)Wd0000004.doc[ ]30 kB

Chi è online

Abbiamo 62 visitatori e nessun utente online

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!
Cliccando qualsiasi link su questa pagina si autorizza l'utilizzo dei cookie.
Garante Privacy - Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie